Dopo un avvio sottotono, durante la seconda giornata di ARGENPLAS 2018 le corsie dei quattro piccoli padiglioni occupati dalla mostra sono apparse decisamente piu’ frequentate; si tratta peraltro in prevalenza di visitatori locali, con sporadiche presenze di operatori provenienti da altri Paesi sudamericani. Naturalmente, il padiglione dedicato ai macchinari – dove sono presenti anche alcune attrezzature italiane e dove si trova la collettiva italiana – risulta quello piu’ frequentato. Da alcune interviste svolte dalla nostra Segreteria risulta che l’industria trasformatrice argentina attraversa una fase di attesa, in funzione delle nuove, recenti incertezze che influenzano l’economia del Paese nel suo complesso.