Secondo un recente studio condotto dalla società di consulenza Lucinte, il futuro del mercato mondiale degli SMC (Sheet Moulding Compound, ovvero materiali termoindurenti in foglia rinforzati con fibre di vetro, cariche minerali, pigmenti e poliesteri insaturi) sembra riservare buone opportunità di crescita, soprattutto in settori quali i trasporti, l'elettronica e le costruzioni.
Entro il 2023 il comparto dovrebbe raggiungere un valore di 3,2 miliardi di dollari, con un tasso di crescita annuo del 3,1% già da quest'anno.
Tra i principali fattori propulsivi la necessità di materiali sempre più leggeri e performanti, con proprietà anticorrosione (richieste nell'ambito edile e delle costruzioni) e resistenti agli sbalzi termici (caratteristica fondamentale per le applicazioni elettriche ed elettroniche).