Secondo uno studio di Micro Market Monitor, nel 2015 il mercato mondiale dell’imballaggio alimentare in EPS ha sfiorato un valore di 292 milioni di dollari e si prevede che possa superare 347 milioni entro il 2021.
A livello europeo, in termini di volume, nel 2015 sono state utilizzate oltre 81.000 tonnellate di imballaggi in polistirene espanso, in gran parte (quasi 52 mila ton) destinati al settore ittico.
L'Italia, come sottolinea AIPE-Associazione Italiana Polistirene Espanso, risulta il Paese europeo con il maggior consumo di EPS per imballaggio alimentare, con un totale di 20.000 ton. Anche qui il settore ittico, con 14.000 tonnellate, rappresenta la parte più consistente di questo mercato. Seguono Spagna (12.000 ton), Turchia, Regno Unito e Grecia.
Per quanto concerne le altre applicazioni in ambito food packaging, nel 2015 in Italia sono state impiegate 6.000 ton di EPS, rispetto alle quasi 7.000 della Slovacchia e della Germania.