Le importazioni di macchine, attrezzature e stampi da parte di Australia e Nuova Zelanda risultano piuttosto limitate in termini di valori assoluti e, per quanto riguarda il primo semestre dell’anno in corso, presentano andamenti contrapposti.