E’ stato siglato a inizio dicembre 2019 da oltre 50 entità messicane – legislatori, multinazionali dell’alimentare e della grande distribuzione, associazioni e organizzazioni varie – un documento che prevede di raccogliere (e successivamente riciclare o compostare), entro il 2030, fino all’80% dei prodotti in PET e fino al 45% degli imballaggi in plastica prodotti nel Paese.
L’accordo – denominato Acuerdo Nacional para la Nueva Economía del Plástico en México e firmato anche dall’Associazione di categoria ANIPAC – fissa una tappa intermedia al 2025, che prevede il recupero del 70% del PET e del 30% degli altri tipi di plastica nonché l’impiego del 20% di materiale riciclato in tutti i nuovi manufatti.