La multinazionale svizzera Nestlé ha annunciato un piano da 2 miliardi di franchi per implementare il contenuto di polimeri riciclati nel packaging dei propri prodotti.
Infatti, dopo l’impegno, avviato nel 2018, a rendere riutilizzabile il 100% degli imballaggi entro il 2025, per lo stesso termine il gruppo intende ridurre di almeno un terzo l’impiego di materiali vergini, acquistando fino a 2 milioni di tonnellate di plastiche riciclate per uso alimentare e incrementando gli investimenti in ricerca per sviluppare materiali il più possibile performanti ed eco-sostenibili.