Cala ancora, come prevedibile, l’indice degli ordini raccolti dai costruttori italiani di macchine utensili nel secondo trimestre 2020, (-39% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), in base alle rilevazioni dell'Associazione di categoria UCIMU.